Chiudi

Premio di narrativa “Centro Studi Monti Dauni”

Si avvicina la scadenza per partecipare alla prima edizione del Premio Nazionale di Letteratura “Centro Studi Monti Dauni”, una manifestazione che mira a diventare un punto di riferimento nazionale tra i Premi letterari scolastici. Organizzato dall’istituto Comprensivo “Monti Dauni” di Celenza Valfortore, in collaborazione con il Centro studi Monti Dauni e dell’Associazione Stupor Mundi di Lucera, è infatti un concorso diretto ad alunni dalla quinta Primaria al biennio superiore, suddiviso in due sezioni. La prima, dedicata ad alunni dalla quarta primaria alla prima media, la seconda dedicata agli alunni dalla seconda media al biennio superiore. Gli alunni potranno partecipare singolarmente o in gruppi o per classi. Il tema del concorso è “Personaggi e luoghi della mia terra” e dovrà essere contenuto in un componimento di max 5000 battute. Particolarmente ricchi sono i premi messi a disposizione delle scuole, a partire dalle due borse di studio che saranno consegnate ai vincitori di ciascuna sezione, pari a 600 euro. La prima in memoria dell’Avvocato Vincenzo Scarcia, patron di Ferrovie del Gargano, e la seconda messa a disposizione da Auto Di Carlo di Motta Montecorvino. Inoltre saranno assegnati tablets e altro materiale didattico a coloro che verranno segnalati dalla giuria.  E proprio la giuria rappresenta il fiore all’occhiello della manifestazione con le presenze, oltre ai referenti delle associazioni organizzatrici, del Provveditore agli Studi Maria Aida Episcopo, del vincitore del Premio Campiello Giovani 2017 Andrea Zancanaro e del giornalista del TG1 Giacinto Pinto. “Siamo davvero orgogliosi di essere riusciti a mettere in piedi l’organizzazione di questo concorso che, come è facilmente intuibile, è piena di difficoltà” ha affermato il dirigente scolastico Rosa Manella. “Era da tempo che assieme ad alcuni docenti della nostra scuola e al “Centro Studi Monti Dauni”, che già aveva organizzato con noi altri eventi ben riusciti, pensavamo di lanciare l’iniziativa. Devo dire che sia don Nicola Cocumazzo, vice direttore del “Centro Studi” e responsabile del centro Domus Mariae di San Marco la Catola che Emanuele Faccilongo, giornalista e responsabile dell’Associazione “Stupor Mundi” di Lucera, hanno dato molta disponibilità e competenza per la buona riuscita della manifestazione e finora i fatti lo stanno confermando”. Il termine per l’invio degli elaborati, da presentare all’indirizzo mail concorsomontidauni@gmail.com, è fissato per il 30 aprile prossimo, mentre la cerimonia di premiazione si svolgerà il 26 maggio presso la Domus Mariae di San Marco la Catola con ulteriori gradite sorprese.

admin

Redazione

Luceranet.it, un nuovo sito ed un nuovo quotidiano per la città di Lucera, ma il cui sguardo andrà anche al di là della Capitanata.

Luceranet.it, un nuovo sito ed un nuovo quotidiano per la città di Lucera, ma il cui sguardo andrà anche al di là della Capitanata. Cronaca Politica Sport e Curiosità, questi sono alcuni degli ingredienti della nuova testata giornalistica. Qualcuno potrebbe obbiettare che per una realtà come Lucera, i quotidiani on line siano troppi. Mi permetto di non essere d'accordo, in quanto più voci raccontano la realtà, più possono essere divulgati i pareri e le opinioni della gente, dopotutto la democrazia è sopratutto questo. La nostra testata, infatti, è libera e dà libero accesso a chiunque voglia collaborare ed esprimere il proprio pensiero, sottolineo che comunque il rapporto è libero e gratuito. Ringrazio sin da ora chiunque potrà dare la sua la fattiva collaborazione. Dopo essere stato uno degli editori, di Sunday Radio ed una delle sue voci più famose per tantissimi anni, mi appresto ora ad affrontare una nuova avventura, questa volta nel web e spero che questa sia foriera di successi e nuove soddisfazioni. Le premesse e l'entusiasmo ci sono, a voi lettori il giudizio finale.

Lucera / Foggia / Italy

redazione@luceranet.it

Social Counter