Chiudi

Memoria, impegno e antimafia sociale. Partita a Cerignola la formazione del progetto 'La strada'

Ha preso ufficialmente il via a Cerignola, alla presenza di don Luigi Ciotti, la formazione del progetto “La strada. C’è solo la strada su cui puoi contare”, vincitore dell’Avviso Cantieri Innovativi di Antimafia Sociale: educazione alla cittadinanza attiva e miglioramento del tessuto urbano della Regione Puglia, finanziato con lo stanziamento di 455mila euro.

I giovani beneficiari, studenti impegnati in un percorso di educazione alla cittadinanza attiva lungo tre anni, hanno potuto incontrare il presidente di Libera nel corso dell’evento organizzato daall’associazione a Palazzo Coccia, dal titolo "Io mi chiamo Hyso: caporali e caporalato a 20 anni dalla morte d Hyso Telharaj”. 

All’incontro hanno partecipato anche Ludovico Vaccaro, Procuratore Capo di Foggia; Daniela Marcone, vicepresidente nazionale di Libera e referente del Settore Memoria; Suzana e Ajet Telharaj, fratelli di Hyso Telharaj, ucciso nelle campagne di Capitanata a soli 22 anni.

“I ragazzi – spiegano gli animatori del progetto – hanno iniziato il percorso nel primo pomeriggio presso la ‘Casa del popolo’, dove hanno appreso le tappe dell’itinerario formativo e hanno studiato la storia e la mission della associazione Libera. Si sono poi spostati a Palazzo Coccia, dove hanno potuto salutare personalmente don Ciotti e ascoltare le testimonianze sulla figura di Hyso”. 

“Il progetto – ha sottolineato il vicesindaco di Cerignola, Rino Pezzano – nasce grazie a un lavoro sinergico tra Amministrazione pubblica, scuola e mondo del volontariato. Il nostro obiettivo è che questi ragazzi possano diventare sentinelle, portatori di conoscenza contro il malaffare. Saranno un esempio di antimafia sociale, modello di cittadini attivi anche per i loro coetanei più fragili”. 

“La strada” coinvolgerà i giovani partecipanti attraverso un dialogo aperto e vivace, con attività pratiche. Non sarà un percorso fatto solo di lezioni frontali, anzi. Le azioni valorizzeranno la conoscenza di beni comuni inutilizzati e beni confiscati alla criminalità organizzata, con visite guidate e laboratori. 

Il progetto è promosso da un’Associazione Temporanea di Scopo che vede il Comune di Cerignola in qualità di ente capofila e un nutrito partenariato composto da Comune di Foggia, CSV Foggia, Cooperative sociali Medtraining, Iris e Altereco. Tra i prossimi moduli in calendario, focus sulla memoria delle vittime innocenti delle mafie, sul 21 marzo e sui beni confiscati alle mafie. 

admin

Redazione

Luceranet.it, un nuovo sito ed un nuovo quotidiano per la città di Lucera, ma il cui sguardo andrà anche al di là della Capitanata.

Luceranet.it, un nuovo sito ed un nuovo quotidiano per la città di Lucera, ma il cui sguardo andrà anche al di là della Capitanata. Cronaca Politica Sport e Curiosità, questi sono alcuni degli ingredienti della nuova testata giornalistica. Qualcuno potrebbe obbiettare che per una realtà come Lucera, i quotidiani on line siano troppi. Mi permetto di non essere d'accordo, in quanto più voci raccontano la realtà, più possono essere divulgati i pareri e le opinioni della gente, dopotutto la democrazia è sopratutto questo. La nostra testata, infatti, è libera e dà libero accesso a chiunque voglia collaborare ed esprimere il proprio pensiero, sottolineo che comunque il rapporto è libero e gratuito. Ringrazio sin da ora chiunque potrà dare la sua la fattiva collaborazione. Dopo essere stato uno degli editori, di Sunday Radio ed una delle sue voci più famose per tantissimi anni, mi appresto ora ad affrontare una nuova avventura, questa volta nel web e spero che questa sia foriera di successi e nuove soddisfazioni. Le premesse e l'entusiasmo ci sono, a voi lettori il giudizio finale.

Lucera / Foggia / Italy

redazione@luceranet.it

Social Counter