Chiudi

Lucera, il 10% delle offerte raccolte per la festa patronale va in Kosovo

È stata comunicata l’opera di carità che si realizzerà con il 10% delle offerte raccolte durante i preparativi per le Feste Patronali in onore di Santa Maria Patrona. È stato lo stesso Vescovo, S.E. Mons. Giuseppe Giuliano, a comunicarla sabato sera, presso la Corte del Palazzo Vescovile, durante la presentazione della mostra “…quas episcopales aedes” Genesi ed evoluzione del Palazzo Vescovile di Lucera opera di Giuseppe Astarita, allestita in collaborazione con l’Ufficio Diocesano Beni Culturali Ecclesiastici e l’associazione Terzo Millennio sezione di Lucera. Durante la serata saranno presentati anche gli elaborati grafici e architettonici del Palazzo  a cura dell’arch. Mario Vecchiarino.

 

Si tratta della realizzazione di un forno a legna per l’essiccazione e l’affumicatura delle carni, l’acquisto di un frigorifero e di un nuovo piano di lavoro. Il micro progetto è stato presentato dalla cooperativa Eva del piccolo centro urbano di Klina nel Kosovo occidentale che è gestito da 12 donne: la metà albanesi di origine cattolica e da 6 serbe ortodosse e fa parte di una più larga azione di solidarietà portata avanti dalla Caritas Italiana fin dal 1969. Infatti, i Micro progetti di sviluppo sono una realtà ormai consolidata che hanno portato alla costruzione di circa 14.000 opere di carità in 150 Paesi negli ultimi 48 anni.

 

Il microprogetto prevede di rafforzare la capacità produttiva della cooperativa ampliando la gamma di prodotti di produzione.

 

La cooperativa Eva si è costituita nel 2003 e si occupa di allevamenti di bestiame, ciascuna delle 12 partecipanti gestisce altrettanti allevamenti di piccole dimensioni, che fanno capo a un’unica unità di lavorazione, che produce e commercializza carni di qualità.  Si tratta di un nuovo modello di sviluppo rurale e di dialogo tra le diverse comunità che popolano il Kosovo e che da anni sono in contrasto.

 

La realizzazione del forno, l’acquisto di un nuovo frigorifero e di un piano di lavoro ha un costo indicato in €4.900; al momento, rispetto alla cifra raccolta per le Feste Patronali nel 2018, sono stati destinati €.4.423,70 per l’opera di carità e nel caso in cui non si dovesse arrivare alla cifra per l’acquisto, questa verrà integrata grazie alla carità del Vescovo.

 

 La ragione per cui è stata scelta questa opera di carità gestita dalla Caritas Italiana è perché la cooperativa EVA è ben più di una mera attività economica; rappresenta una storia di dialogo, di progetti condivisi, di sogni coltivati per anni e perseguiti con fatica e tenacia. E rappresenta soprattutto un tentativo coraggioso di proporre un modello di sviluppo inclusivo per le donne e per la società in generale. Il successo di una tale iniziativa è tutt’altro che scontato, soprattutto qualora si consideri che alla stagnazione che caratterizza l’economia del Kosovo, si aggiungono gli ostacoli che queste donne hanno incontrato per il fatto stesso di essere donne, provenienti da aree rurali e appartenenti a comunità in  cui le tensioni sociali non si sono mai del tutto sopite.

 

Ricordiamo il programma delle feste patronali in sintesi.


Come sempre il fulcro della 3 giorni di festa sono le processioni, quella storica del Simulacro di Santa Maria in Piazza Duomo il 14 agosto e la solenne processione di Santa Maria Patrona il 16 agosto che percorrerà invece le principali vie della città di Lucera. Entrambe saranno presiedute dal Vescovo S.E. Reverendissima Mons. Giuseppe Giuliano. Non mancherà, il giorno 14 agosto, la tradizionale consegna delle chiavi della Città alla Madonna seguita, al termine della breve processione, dall’Atto di affidamento della comunità cittadina a Santa Maria Patrona e la solenne benedizione da parte del Vescovo alla Città e alla Diocesi, così come non mancherà il Solenne Pontificale del 15 agosto e la Santa Messa celebrata per i lucerini emigrati mercoledì 16 agosto sempre in Cattedrale. L’intrattenimento musicale è prerogativa di due famose bande da giro: Gran Complesso Bandistico Città di Manfredonia diretto dal Maestro Giovanni Esposto (14 agosto ore 21.30) e Gran Concerto Musicale Città di  Noicattaro diretto dal Maestro Giovanni Minafra (16 agosto ore 21.30) che si alterneranno, nei giorni di festa, sul palco della cassa armonica allestita in Piazza Duomo. Mercoledì 15 agosto, alle 21.30 sempre in Piazza Duomo, è il turno, invece, di “Mary Grace & l’Eau de Jazz” che delizieranno il pubblico con le più belle canzoni italiane dagli anni ’50 a oggi, rivisitate in chiave jazz.

A cura dell’Amministrazione comunale sono, invece, i concerti di Clementino (15 agosto ore 22) e di Luca Barbarossa in Piazza Matteotti il 16 agosto (ore 22).  

Chiuderà i festeggiamenti lo spettacolo pirotecnico visibile intorno alla zona dell’Anfiteatro Romano (i fuochi saranno incendiati in Viale Giovanni Paolo II).

Il percorso della Processione del 16 agosto sarà il seguente:

Piazza Duomo, via Bovio, via Di Giovine, Piazza Tribunali, via Ciliberti, via E. Cavalli, viale Lastaria, via Fiorelli, via A. Moro, Piazza Matteotti, via Indipendenza, via Roma, via IV Novembre, corso Garibaldi, porta Foggia, via N. Battaglia, piazza S. Giacomo, via Giannone, piazza S. Leonardo, via De Troia, via Frattarolo, piazza del Carmine, via S. Francesco, via Zuppetta, piazza Nocelli, Piazza Duomo.

 

 


admin

Redazione

Luceranet.it, un nuovo sito ed un nuovo quotidiano per la città di Lucera, ma il cui sguardo andrà anche al di là della Capitanata.

Luceranet.it, un nuovo sito ed un nuovo quotidiano per la città di Lucera, ma il cui sguardo andrà anche al di là della Capitanata. Cronaca Politica Sport e Curiosità, questi sono alcuni degli ingredienti della nuova testata giornalistica. Qualcuno potrebbe obbiettare che per una realtà come Lucera, i quotidiani on line siano troppi. Mi permetto di non essere d'accordo, in quanto più voci raccontano la realtà, più possono essere divulgati i pareri e le opinioni della gente, dopotutto la democrazia è sopratutto questo. La nostra testata, infatti, è libera e dà libero accesso a chiunque voglia collaborare ed esprimere il proprio pensiero, sottolineo che comunque il rapporto è libero e gratuito. Ringrazio sin da ora chiunque potrà dare la sua la fattiva collaborazione. Dopo essere stato uno degli editori, di Sunday Radio ed una delle sue voci più famose per tantissimi anni, mi appresto ora ad affrontare una nuova avventura, questa volta nel web e spero che questa sia foriera di successi e nuove soddisfazioni. Le premesse e l'entusiasmo ci sono, a voi lettori il giudizio finale.

Lucera / Foggia / Italy

redazione@luceranet.it

Social Counter