Chiudi

La cantina Paglione festeggia i vent’anni di storia con la Corona di Vinibuoni d’Italia

Paglione Azienda Agricola Biologica dal 1994 porta a casa la Corona della prestigiosa guida edita dal Touring Club italiano. Un successo che arriva nell’anniversario dei venticinque anni di attività dell’azienda agricola e a vent’anni dalla prima annata imbottigliata a marchio Paglione. 

A essere premiato il Cacc’e Mmitte Doc di Lucera “Caporale”, annata 2016, ispirato a Nonno Nicola, esperto viticoltore che fin da bambino ha dedicato la sua intera vita alla cura della sua terra dividendosi tra i campi, i vigneti e gli uliveti, disegnando con il suo lavoro le geometrie dell’affascinante paesaggio Dauno. 

Vinibuoni d’Italia è una guida unica nel suo genere, volta a valorizzare le radici locali, il territorio e la tipicità. È difatti la sola dedicata ai vini da vitigni autoctoni, cioè a quei vini prodotti al 100% da vitigni che sono presenti nella Penisola da oltre 300 anni. Un processo di selezione notevole per impegno e per trasparenza, a cui collaborano oltre 80 degustatori riuniti in 21 commissioni di lavoro che operano nella loro regione di competenza, sotto la supervisione dei curatori della guida. Oltre 26.000 i campioni provenienti da tutta Italia, degustati rigorosamente alla cieca per scegliere le circa 1.600 aziende che saranno poi inserite in guida, individuando all’interno della selezione i vini che meglio rappresentano l’eccellenza enoica della Penisola e i territori dell’Italia del vino.

“Da sempre Paglione ha posto al centro del proprio lavoro il rispetto per la terra, la storia e la cultura enogastronomica del nostro territorio, valorizzando e recuperando le varietà autoctone che ne fanno una vera punta di diamante per l’intera Regione. Il Cacc’e Mmitte, che mio nonno produceva ancor prima che venisse riconosciuta la Doc, fa parte non solo della nostra tradizione ma anche di un esempio altissimo di qualità e varietà enologica. Parte del nostro impegno è portarlo fuori dal mercato strettamente locale e conclamarne l’autorevolezza nel mondo del vino. Questo premio ne è un’ulteriore conferma e stimolo a proseguire con maggiore determinazione”, dichiara il titolare Nicola Faccilongo. 

Il Caporale 2016, nel rispetto del disciplinare della Doc, è un uvaggio composto al 60% da Uva di Troia e poi Montepulciano e Bombino Bianco. Come per tutti i vini Paglione, che seguono una filosofia artigianale e naturale nei metodi di vinificazione, non c’è aggiunta di lieviti, ma sono a fermentazione spontanea e non sono sottoposti a trattamenti di chiarifica e di filtrazione preimbottigliamento.

“Il nostro è un lavoro corale – continua Faccilongo, –  senza il nostro enologo Cristiano Chiloiro e il nostro cantiniere Giorgio, non potremmo mai proseguire da soli in questa avventura. Senza dimenticare, ovviamente, le solerti e immancabili raccomandazioni di Nonno Nicola”.

admin

Redazione

Luceranet.it, un nuovo sito ed un nuovo quotidiano per la città di Lucera, ma il cui sguardo andrà anche al di là della Capitanata.

Luceranet.it, un nuovo sito ed un nuovo quotidiano per la città di Lucera, ma il cui sguardo andrà anche al di là della Capitanata. Cronaca Politica Sport e Curiosità, questi sono alcuni degli ingredienti della nuova testata giornalistica. Qualcuno potrebbe obbiettare che per una realtà come Lucera, i quotidiani on line siano troppi. Mi permetto di non essere d'accordo, in quanto più voci raccontano la realtà, più possono essere divulgati i pareri e le opinioni della gente, dopotutto la democrazia è sopratutto questo. La nostra testata, infatti, è libera e dà libero accesso a chiunque voglia collaborare ed esprimere il proprio pensiero, sottolineo che comunque il rapporto è libero e gratuito. Ringrazio sin da ora chiunque potrà dare la sua la fattiva collaborazione. Dopo essere stato uno degli editori, di Sunday Radio ed una delle sue voci più famose per tantissimi anni, mi appresto ora ad affrontare una nuova avventura, questa volta nel web e spero che questa sia foriera di successi e nuove soddisfazioni. Le premesse e l'entusiasmo ci sono, a voi lettori il giudizio finale.

Lucera / Foggia / Italy

redazione@luceranet.it

Social Counter