Chiudi

Gli 'Amici della Musica G. Paisiello' ospitano a Lucera tre grandi artisti internazionali

Un doppio imperdibile appuntamento musicale è in programma questo fine settima a Lucera nella Sala concerti “Giovanni Paisiello”. Gli Amici della Musica, nell’ambito della stagione “Incontarsi in suoni opposti”, realizzata in collaborazione con L’Opera BVS, ospiteranno tre grandi artisti internazionali: la cantante olandese Rosina Fabius, il violoncellista polacco Tomasz Zieba e il pianista americano Andrew Wright.

Si comincia sabato 11 novembre con uno degli eventi di punta della stagione che porta in Capitanata Tomasz Zieba, dal 2003 docente di violoncello alla Oklaoma City University e Concertino dei Violoncelli della Oklaoma City  Philarmonic, che vanta una intensa attività concertistica in Francia, Spagna, Germania, Austria, Messico, Polonia e in numerose città americane, oltre all’essere stato Primo Violoncello della Irving Symphony, e Altro Primo Violocello della Plano Symphony, collaborando inoltre con Fort Worth Symphony e New World Symphony.

Recentemete Tomasz si è esibito e ha insegnato in numerosi workshop violoncellistici in Polonia e Germania e ha appena completato il suo primo tour in Cina.

Il violoncellista suonerà in duo con Andrew Wright, pianista che si sta affermando come artista brillante ed altamente versatile, molto apprezzato dalla critica, impegnato in concerti sia negli Stati Uniti che in Europa, soprattutto a L’Aia, dove si è trasferito dal 2009 e sta completando il Dottorato Pianistico presso l’Orpheus Institute di Ghent e la Leiden University, dopo aver conseguito un secondo master al Conservatorio Reale. 

Zieba e Wright, che si è già esibito in passato per il pubblico della Paisiello, proporranno le Sette Variazioni su “Bei Männern welche Liebe fühlen” di Beethoven, quindi due celebri brani di Chopin: il Valzer op.34 n.2 e il Notturno op.9 n.2, per chiudere con la Sonata op. 38 di Brahms. 

«Sarà un programma di stampo classico romantico, con un omaggio alla Polonia – dichiara Francesco Mastromatteo, direttore artistico della Paisiello - terra natale di Chopin, ma anche di Tomasz Zieba. E poi usciremo dai confini della sala, grazie alla solidità di Brahms, con una sonata romantica che sa avere slanci di forte impatto emozionale, nell’ambito di una struttura rigorosissima».

L’evento di sabato ha una doppia valenza culturale per la città di Lucera, ma anche per la provincia di Foggia, poiché attraverso di esso si realizza la partnership con la Oklaoma City University che partecipa al progetto Musicalis Daunia, di cui è parte la stagione “Incontarsi in suoni opposti”, attraverso il concerto di uno dei suoi docenti più rappresentativi. 

 

Domenica 12 novembre si potrà gustare il concerto vocale ma di stampo cameristico che proporranno la giovanissima Rosina Fabius con la sua splendida voce ed Andrew Wright, che  ancora una volta regalerà il suo pianismo ricco di profondità di pensiero, ampiezza di suono e squisita eleganze timbrica.

Corposo il programma della serata che si aprirà con Brahms (Zigeunerlieder Op. 103) e proseguirà con Mahler (Lieder from ‘Des Knaben Wunderhorn’), Beethoven (4 ariette Op. 82) e Ravel (5 Mélodies populaires grecques).

«Il programma unisce la solidità formale e il rigore espressivo della scrittura vocale di Beethoven, autentica rarità, all’intensità decadente della vocalità di Mahler – spiega Elvira Calabria, presidentessa degli Amici della Musica - all’esuberanza espressiva dalle radici folkloristiche di Ravel che guarda alla musica popolare greca, o alle allusioni colte alla musica gipsy di Johannes Brahms, regalandoci un viaggio emotivo quanto mai completo e variegato».

Entrambi i concerti avranno inizio alle 20 (ingresso alle 19.30)

admin

Redazione

Luceranet.it, un nuovo sito ed un nuovo quotidiano per la città di Lucera, ma il cui sguardo andrà anche al di là della Capitanata.

Luceranet.it, un nuovo sito ed un nuovo quotidiano per la città di Lucera, ma il cui sguardo andrà anche al di là della Capitanata. Cronaca Politica Sport e Curiosità, questi sono alcuni degli ingredienti della nuova testata giornalistica. Qualcuno potrebbe obbiettare che per una realtà come Lucera, i quotidiani on line siano troppi. Mi permetto di non essere d'accordo, in quanto più voci raccontano la realtà, più possono essere divulgati i pareri e le opinioni della gente, dopotutto la democrazia è sopratutto questo. La nostra testata, infatti, è libera e dà libero accesso a chiunque voglia collaborare ed esprimere il proprio pensiero, sottolineo che comunque il rapporto è libero e gratuito. Ringrazio sin da ora chiunque potrà dare la sua la fattiva collaborazione. Dopo essere stato uno degli editori, di Sunday Radio ed una delle sue voci più famose per tantissimi anni, mi appresto ora ad affrontare una nuova avventura, questa volta nel web e spero che questa sia foriera di successi e nuove soddisfazioni. Le premesse e l'entusiasmo ci sono, a voi lettori il giudizio finale.

Lucera / Foggia / Italy

redazione@luceranet.it

Social Counter