Chiudi

Al Cineteatro dell’Opera la 4^ edizione di 'Corti in Opera'

 

 Il festival di cortometraggi dall'11 al 14 maggio 2022 a Lucera.

 

Dopo l’inedita incursione estiva dello scorso anno, “Corti in Opera” torna nella consueta veste primaverile: la 4^ edizione del Festival di cortometraggi andrà in scena al Cineteatro dell’Opera di Lucera dall’11 al 14 maggio 2022.

La rassegna di cinema breve organizzata dal Cineteatro dell’Opera – con il patrocinio di Apulia Film Commission, Provincia di Foggia e Comune di Lucera – porterà sul grande schermo una selezione di short film diversi per generi e tematiche, ma accomunati dall’elevata qualità tecnica e artistica, dalla profondità delle storie raccontate e dalla capacità di innescare riflessioni negli spettatori di ogni età.

Le giornate dell’11, 12 e 13 maggio saranno dedicate ai bambini e ai ragazzi in età scolare, con proiezioni di corti ad hoc seguite da momenti di dibattito.

Per gli incontri con alunni delle scuole elementari della città – che avranno luogo nelle mattinate dell’11 e del 12 maggio – sono stati selezionati due corti d’animazione di caratura internazionale, con l’obiettivo di affrontare temi di urgente attualità come il rispetto ambientale e la guerra. I giovanissimi assisteranno alla proiezione di “Entre Baldosas (Cracks in the Pavement)” del regista argentino Nicolás Conte, storia di un fiore bello e delicato che cresce nella giungla d’asfalto sotto gli occhi attenti di un cestino della spazzatura, e “Mila” di Cinzia Angelini – italiana trapiantata a Los Angeles, tra le più affermate professioniste dell’animazione mondiale – che narra le vicende di una bambina di Trento sopravvissuta ai bombardamenti del 1943 grazie all’aiuto di una sconosciuta.

Sempre ai piccoli spettatori del Festival è destinato l’omaggio a Stan Laurel (1890-1965) e Oliver Hardy (1892-1957), per tutti semplicemente Stanlio e Ollio, pionieri della comicità cinematografica e protagonisti di cortometraggi che hanno segnato gli albori della storia del cinema.

Il 13 maggio, invece, prenderà vita il matinée rivolto agli alunni delle scuole medie e superiori, cui è riservata la proiezione di “Klod” di Giuseppe Marco Albano, racconto di formazione incentrato su un 13enne albanese con il sogno di giocare a basket e ispirato alla vicenda reale del cestista Klaudio Ndoja, e “Notte romana” di Valerio Ferrara, storia di un amore impossibile tra un ragazzo borghese e una ragazza dell’estrema periferia della Capitale.

La sera del 14 maggio, alle ore 20.30, si svolgerà l’evento clou del Festival, aperto a tutti fino ad esaurimento posti ed impreziosito dagli interventi degli autori delle opere selezionate.

L’evento conclusivo della manifestazione – che sarà presentato dal giornalista Felice Sblendorio – ruoterà intorno alla proiezione di cinque cortometraggi: i già citati “Klod” e “Notte romana”; “Big” di Daniele Pini, storia di una giovane che vive con il nonno in un’angusta casa sul mare e, scandagliando la spiaggia con il metal detector, trova un oggetto che le cambierà la vita per sempre; “Buon compleanno Noemi” di Angela Bevilacqua, corto con protagonista una neo 17enne che ha deciso di fare l’amore per la prima volta con il suo ragazzo, ma si ritrova ad affrontare i risvolti inaspettati di una serata imprevedibile; “Matria” di Luciano Toriello, documentario breve che, attraverso un laboratorio teatrale tenuto a scuola, racconta l’isola linguistica francoprovenzale di Puglia.

La direzione artistica di “Corti in Opera” è affidata a Marco Torinello, la direzione organizzativa è a cura di Gianni Finizio.

admin

Redazione

Luceranet.it, un nuovo sito ed un nuovo quotidiano per la città di Lucera, ma il cui sguardo andrà anche al di là della Capitanata.

Luceranet.it, un nuovo sito ed un nuovo quotidiano per la città di Lucera, ma il cui sguardo andrà anche al di là della Capitanata. Cronaca Politica Sport e Curiosità, questi sono alcuni degli ingredienti della nuova testata giornalistica. Qualcuno potrebbe obbiettare che per una realtà come Lucera, i quotidiani on line siano troppi. Mi permetto di non essere d'accordo, in quanto più voci raccontano la realtà, più possono essere divulgati i pareri e le opinioni della gente, dopotutto la democrazia è sopratutto questo. La nostra testata, infatti, è libera e dà libero accesso a chiunque voglia collaborare ed esprimere il proprio pensiero, sottolineo che comunque il rapporto è libero e gratuito. Ringrazio sin da ora chiunque potrà dare la sua la fattiva collaborazione. Dopo essere stato uno degli editori, di Sunday Radio ed una delle sue voci più famose per tantissimi anni, mi appresto ora ad affrontare una nuova avventura, questa volta nel web e spero che questa sia foriera di successi e nuove soddisfazioni. Le premesse e l'entusiasmo ci sono, a voi lettori il giudizio finale.

Lucera / Foggia / Italy

redazione@luceranet.it

Social Counter